Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Accetto

Circolare ESPLICATIVA Ministero dell' Ambiente - S…

Con decreto del Ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare 13 ottobre 2016, n. 264 (in Gazzetta ufficiale del 15 febbraio 2017, n. 38 sono stati adottati «Criteri indicativi per agevolare la dimostrazione della sussistenza dei requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti e...

Leggi tutto

Regolamento - Qualifica dei residui di produzione …

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 15.2.2017 ilRegolamento recante criteri indicativi per agevolare la dimostrazione della sussistenza dei requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti e non come rifiuti. Il Regolamento avrà vigenza dal 2.3.2017 http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2017/02/15/17G00023/sg

Leggi tutto

Nuova zonizzazione del territorio regionale e clas…

Con Deliberazione 15 settembre 2016, n. 536 (bollettino ufficiale nr. 78 (Ordinario) del 29/09/2016), la Regione Lazio ha aggiornato l'Allegato 4 della D.G.R. n. 217 del 18 maggio 2012 "Nuova zonizzazione del territorio regionale e classificazione delle zone e agglomerati ai fini della valutazione della qualità dell'aria ambiente in attuazione...

Leggi tutto

Il MATTM pubblica la Nuova modulistica AIA Statale…

Con DEC DVA/86/2016 del 15/03/2016, il Ministero dell'ambiente, del territorio e del mare pubblica la nuova modulistica da compilare per la presentazione della domanda di AIA di competenza statale, con specifico riferimento alla presentazione delle informazioni necessarie al fine del riesame ex articolo 29-octies, del D.Lgs n. 152 del 3 aprile 2006.

Leggi tutto

ISPRA pubblica le Linee guida per la valutazione i…

ISPRA pubblica le Linee guida per la valutazione integrata di impatto ambientale e sanitario (VIIAS) nelle procedure di autorizzazione ambientale (VAS, VIA e AIA) Come riportato sul sito ISPRA, "Le Linee Guida sono il prodotto delle conoscenze ed esperienze sviluppate negli anni dal  Gruppo di Lavoro “Ambiente e Salute” del Sistema Nazionale...

Leggi tutto

Pubblicato in GU il Collegato Ambientale con LEGGE…

Pubblicato in GU il Collegato Ambientale con LEGGE 28 dicembre 2015, n. 221 “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali”. (GU Serie Generale n.13 del 18-1-2016) che entra in vigore il 02/02/2016. È composto da 11 disposizioni: Disposizioni relative alla...

Leggi tutto

DDL Collegato ambientale 2015 - Approvazione defin…

Come è consuetudine la fine dell’anno ci riserva delle belle (o brutte!) sorprese in tema di legislazione ambientale. Oggi, 22 dicembre 2015, è stato approvato in via definitiva, dopo la votazione in seconda lettura alla Camera, il disegno di Legge n. 2093-B, erede del vecchio "Collegato" alla legge di stabilità...

Leggi tutto

AUA modulistica semplificata e unificata - Regione…

La Regione Lazio, con Determinazione n. G13447 del 5 Novembre 2015, ha approvato la modulistica semplificata e unificata per la presentazione della richiesta di autorizzazione unica ambientale (AUA) e le  Linee Guida per la prima applicazione della modulistica suddetta. Si rammenta che i gestori degli impianti presentano domanda di AUA nel caso...

Leggi tutto

Procedura prescrizioni per la regolarizzazione del…

Pubblicata sul sito www.lexambiente.com una interessante dottrina circa le indicazioni operative in tema di procedimento per la regolarizzazione delle contravvenzioni in materia ambientale ai sensi degli artt. 318 bis e seguenti del d.lgs n. 152/2006, introdotti dalla legge 22 maggio 2015 n.68. Si segnala inoltre anche la circolare della Procura della Repubblica di Trento.http://t.co/m5CNeL3Mvo...

Leggi tutto

Modifica del decreto 27 settembre 2010, relativo a…

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale (GU Serie Generale n.211 del 11/09/2015) il DM 24 Giugno 2015 che reca modifiche al decreto 27 settembre 2010, relativo alla definizione dei criteri di ammissibilità dei rifiuti in discarica. Tra le novità rilevanti, oltre alla sostituzione integrale dell'Allegato III (Campionamento ed analisi dei rifiuti), l'estensione del c.4 dell' art...

Leggi tutto

HP14 (ecotossico) - Conversione in legge, con modi…

Approvata in via definitiva dalla Camera dei deputati il 4 agosto 2015, non ancora promulgata o pubblicata nella Gazzetta Ufficiale, la "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 19 giugno 2015, n. 78, recante disposizioni urgenti in materia di enti territoriali". In riferimento alla caratteristica di pericolo HP14, testualmente: All'art. 7, dopo il...

Leggi tutto

DECRETO-LEGGE 4 luglio 2015, n. 92 - modifiche al…

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 153 del 4 luglio, il DECRETO-LEGGE 4 luglio 2015, n. 92 - “Misure urgenti in materia di rifiuti e  di autorizzazione integrata ambientale, nonché per l'esercizio  dell'attività d'impresa di stabilimenti industriali di interesse strategico nazionale”. Il decreto reca modifiche al decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152...

Leggi tutto

ABROGATO IL SISTRI: SI TORNA ALLA TRADIZIONALE GESTIONE DOCUMENTALE

14 Gennaio 2019
di: Ing. Marzia Carnevale

Molti se lo aspettavano ma solamente l’art. 6 del DL 135/2018 lo ha confermato: il SISTRI è stato soppresso!!!
Dopo anni di proroghe da parte dello Stato e di contributi versati da parte delle aziende, ora tutto è cancellato, come se nulla fosse, incuranti dell’impegno organizzativo ed economico delle svariate aziende che si sono prodigate nel “doppio binario” richiesto per la gestione dei rifiuti pericolosi.
Non ci sarà seguito, solamente la visione di un futuro nuovo sistema gestito direttamente dal Ministero dell’Ambiente e la consolazione – amara – di non dover versare i contributi quest’anno per un sistema che non è e non sarebbe mai entrato in vigore…


Dal 1 gennaio 2019, per la gestione dei rifiuti, anche pericolosi, si torna alla lettura del D. Lgs. 152/06 secondo la versione antecedente alle modifiche apportate dal d. Lgs. 205/2010, almeno per quanto concerne gli articoli:
- 188 – oneri e finalità dei produttori e dei detentori
- 189 – catasto dei rifiuti
- 190 – registri di carico e scarico
- 193 – trasporto dei rifiuti
ovvero attraverso i documenti cartacei e/o in formato digitale (secondo le semplificazioni previste dall’art. 194bis del D.Lgs. 152/06 modificato dalla Legge 205/2017), con applicazione delle sanzioni previste dall’art. 258 anch’esso nella versione antecedente al D. Lgs. 205/2010.

 

A tua disposizione per tutte le informazioni di cui hai bisogno



Scrivici adesso compilando il form sottostante, verrai ricontattato il prima possibile.

Nome
Cognome
Via
Città
I dati personali sono raccolti, elaborati e conservati, in conformità alle disposizioni contenute agli artt. 13 e 14 del GDPR - Regolamento UE 2016/679, al solo fine di fornire le informazioni richieste. Essi non saranno diffusi nè comunicati a terzi. Letta l'informativa, l'interessato presta il suo consenso al trattamento dei dati personali. http://enven.it/termini-e-condizioni.html
captcha

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com

Autore
Marzia Carnevale, ingegnere, con specializzazione in Ambiente e Territorio conseguita presso l’Università La Sapienza di Roma, è consulente di aziende private e pubbliche in tematiche ambientali e in sicurezza nei luoghi di lavoro. Fin dal 2003, ha maturato la sua esperienza principalmente nella consulenza per l’espletamento di pratiche autorizzative ambientali, audit ambientali per la conformità tecnica-amministrativa e gestionale in campo ambientale – specialmente in ambito di gestione dei rifiuti e delle acque reflue, studi di fattibilità per l’adeguamento di stabilimenti produttivi alla normativa ambientale, piani di caratterizzazione in procedimenti di bonifica. Ausiliario di CTU durante le verifiche ambientali oggetto di incarichi delegati da parte di diverse Procure italiane. Docente dal 2006 in corsi di formazione ono-to-one o in aula, su molteplici tematiche ambientali.